Utilizzare immagini scaricate dal web per il proprio sito: si può?

Le immagini sul web (come nella vita reale) sono soggette a copyright. Questo è un dato di fatto che nessuno può cambiare: quando produci una foto, un video in modo professionale hai la necessità di proteggerla.

Se qualcuno vuole condividere il tuo contenuto la domanda che sorge all’utilizzatore è “posso usarle per il mio sito”? Proviamo a rispondere a questa (apparentemente) banale domanda, diffusissima in rete.Qualche giorno fa è stata proprio Elisabetta Tomasin a parlarne sul blog di Semrush Italia. Elisabetta si interroga, principalmente, sull’uso delle immagini online sui siti web e sul fatto che – dato che i contenuti visuali hanno sempre più spazio nella comunicazione – ci sono licenze d’uso delle immagini e limitazioni del Copyright. Insomma la domanda è “quali immagini possiamo usare e dove possiamo prenderle?”.

“Immaginare una comunicazione online senza immagini è impossibile. Le immagini nel tempo hanno ottenuto un’importanza sempre maggiore. Sono parte integrante del contenuto” – Elisabetta Tomasin

Nell’articolo citato Elisabetta esaurisce tutte le risposte alla domanda precedente, quindi ti consiglio vivamente di leggerlo: c’è davvero tanto da imparare per chi vuole realizzare un sito web professionale per la sua attività o per la propria passione. Magari hai un blog sul calcio, sulla cucina o su un altro argomento e vuoi stare tranquillo di non infrangere alcuna regola? Ecco, dovresti leggere l’articolo di SemRush e quello che ti racconterò qui di seguito.

Blog e Sito Web: come utilizzare correttamente le immagini

Le immagini sono scelte e condivise in base al contesto. Per fare dei piccoli esempi pratici:

  • Il sito web ha uno scopo informativo: è un luogo “virtuale” statico. Non viene aggiornato spesso ma ha tutte le informazioni necessarie che servono all’utente per rispondere alle domande che si pone circa un particolare prodotto, argomento o – ad esempio – luogo.
  • Un blog, invece, è un luogo virtuale “dinamico”,in cui i contenuti si alternano a seconda del tema che viene trattato. Un food blog (un blog dove si parla di ricette) sarà aggiornato continuamente ed avrà bisogno sempre di nuovo materiale, soprattutto fotografico.

Come ci si organizza in questi casi? Come funziona la scelta delle immagini ed il rispetto del copyright? Scopriamolo insieme:  se provi ad andare in un negozio d’abbigliamento (sito) e, dopo aver indossato vestito bellissimo (contenuto), te lo tieni? Senza pagare, come se fosse già tuo? Non è una bella situazione, vero? Hai commesso (effettivamente) un furto. Per questo devi fare attenzione al copyright applicato alle immagini, anche su Facebook e gli altri social network perché c’è un codice etico da rispettare!

Le immagini sono i vestiti che hai scelto di indossare online. Scegliere le immagini per un sito web è un’operazione che deve essere fatta con criterio. Quando non puoi condividerle ed utilizzarle?

  • senza l’approvazione del fotografo, titolare dell’opera creativa
  • senza menzionare la fonte da cui è tratta ovvero di chi si è preso la briga di raccoglierle, esporle e divulgarle
  • senza chiedere il permesso alle persone ritratte o avere bene in chiari quali panorami sono di dominio pubblico e quali no e, cosa peggiore di tutte,
  • facendo finta che siano tue, senza pagare chi le ha prodotte.

Possono anche essere tenere foto di gattini e cuccioli carini e coccolosi. Se non sai a chi appartengono, non le puoi usare, a meno che non sia chiaro che si tratti di immagini free. Tuttavia, anche in questo caso, è sempre meglio dichiarare dove l’hai presa per togliere ogni possibile dubbio.

Posso usare le immagini che trovo sul web per il mio sito?

A meno che tu non voglia andare in giro nudo per il web, sì, puoi ancora usare le immagini che trovi sul web se fai attenzione a rispettare il copyright. Le norme italiane in materia sono molto chiare: per utilizzare foto non di tua proprietà diretta valgono le norme del diritto d’autore, suddiviso per categoria.

Devi, però, fare sempre attenzione alla normativa perché il web è (quasi) indipendente dal territorio in cui l’utente crea contenuti, vive ed utilizza le immagini. Sempre più spesso, infatti, le leggi a cui bisogna prestare attenzione sono quelle sovra-nazionali, come le direttive europee. Ad esempio, è in discussione da tempo la proposta di legge denominata Ancillary Copyrigh  dove i contenuti utilizzati (o una loro porzione) devono essere sempre utilizzati ricompensando l’autore. La storia è un po’ più complicata di così: ti consiglio, infatti, di leggere qualche approfondimento sull’argomento.

Insomma, se sei preoccupato per le immagini che utilizzi per il tuo sito o che hai condiviso su Facebook, facci pure qualche domanda. Chiariremo i tuoi dubbi sull’utilizzo delle immagini per i siti web ed il loro rapporto con il copyright!

 

 

 

 

2 Commenti

  1. Canva non e solo un sito dove scaricare immagini gratis, e una vera e propria applicazione online per creare grafiche di qualunque tipo.

Comments are closed.