Aggregatore di notizie: cos'è e come funziona

Aggregatori di notizie: hai presente quando vuoi informarti ma ti annoia comprare il singolo giornale? Ecco, pluralità di informazione e contenuti, mica male!

Scopriamo insieme che cos’è un aggregatore di news, a cosa serve un aggregatore di news e perché la tua libertà di condivisione è in pericolo. Per informarsi, si accende la radio, si legge il giornale e, se si vuole approfondire una news trovata su Internet, si fa una ricerca facile e veloce perché diamo per scontato il libero accesso e la fruizione dei contenuti offerti GRATIS dai tantissimi siti di notizie e portali di informazione. Generalisti o meno, questi ultimi vengono chiamati aggregatoti di news. Che cosa sono precisamente? Scopriamolo insieme.

Aggregatori di notizie: che cosa sono?

L’aggregatore di notizie è uno dei siti a cui ti colleghi la mattina mentre fai colazione o sei al bagno, sei alla fermata dell’autobus o della metropolitana o mentre pranzi in pausa in ufficio. Insomma, è il sito dove leggi le notizie che ti interessano.

Un aggregatore di news –  in poche parole – seleziona le ultime news e le raggruppa in ordine di importanza e approfondimento in un bel elenco ordinato al quale tu hai libero accesso. Tra i migliori aggregatori di notizie ci sono Google News o, per i più smanettoni, Flipboard ad esempio.

Questi potrebbero subire grossi problemi per una proposta di legge. Scopri di più!

A far parte della categoria aggregatori di news, non sono solo le realtà più grandi come Google e social network famosi come Facebook, Twitter e Linkedin, per citarne alcuni. Anche un piccolo blog, un podcast o un video è un aggregatore in quanto funge da contenitore dei contenuti scelti e scritti per riempirlo e per essere letti, soprattutto.

Aggregatori di notizie: come funzionano?

Aggregatori di notizie: come funzionano? Dato il servizio che offrono, sembra trattarsi di una roba complicata quando in realtà funzionano in modo molto semplice. Sono siti che contengono l’anteprima delle notizie pubblicate da altri siti. Ne annunciano un’anteprima in modo da invogliarti a leggere il contenuto sul sito proprietario della news.

Perché gli aggregatori di notizie e la tua libertà di condivisione sono in pericolo?

In pratica, un aggregatore di news, oltre a raccogliere, setaccia i contenuti pubblicati in rete per trovare quelli che più facilmente soddisfano una tua curiosità o un tuo dubbio o semplicemente ti danno le notizie del giorno! Un po’ come una segretaria che raccoglie tutta la documentazione riguardante un progetto, la mette in ordine e la sottopone alla visione del capo prima di distribuire comunicazioni varie ed eventuali ai dipendenti di un’azienda.

Cosa cambia tutto questo per te? Prova a pensare a un ente esterno all’azienda che dice a capo e segretaria come devono gestire la documentazione e se possono o meno consegnarla ai diretti interessati. Le probabilità che ci sia un rallentamento per avere informazioni sulle buste paga e di non poter aver accesso a dati importanti da condividere per migliorare l’andamento aziendale sarebbero molto, molto alte. Non trovi?

Se credi che la libertà di condivisione delle notizie sia sacrosanta e vuoi combattere la disinformazione, firma la petizione e condividi con i tuoi amici.