le nuove regole sul copyright sono un pericolo per i piccoli editori ed i consumatori

Cosa c’è da sapere sul Digital Single Market?

Posted on 10 Ago 2018
0 commenti

Il Digital Single Market è una strategia per tutelare le attività commerciali online e far risparmiare i consumatori ai quali è rivolto.

Per non incorrere in blocchi e deviazioni che andrebbero a penalizzare la filosofia di libero accesso e condivisione nel contesto digitale è importante capire bene in che modo è stato strutturato il Digital Single Market e quali aspetti di questa strategia sono stati tenuti in considerazione per la sua applicazione pratica.

Specificato questo, cosa c’è da sapere sul Digital Single Market?
Scopriamolo, punto per punto.

Cosa c’è da sapere sul Digital Single Market: un consuntivo d’orientamento

Come creare un mercato unico digitale o Digital Single Market che soddisfi le esigenze di commercianti e consumatori in ottica Europea?

La domanda è ampia e l’offerta variegata e, in sede di Commissione Europea, sono stati definiti gli obiettivi e i contenuti per mettere in atto una strategia digitale per:

  1. dare ulteriore slancio all’Economia Europea raggiungendo il fatturato previsto pari a 415 miliardi l’anno e
  2. far risparmiare ai consumatori circa 12 miliardi annui.

Risultati che si possono ottenere perché il digitale con la sua facilità di utilizzo offre ulteriori spunti per alimentare la libera concorrenza andando ad aumentare entrate, lavoro e opportunità d’acquisto.

Rispetto agli Stati Uniti, l’Industria 4.0 d’Europa è ancora indietro.

Per l’esattezza e secondo Wired, l’Europa detiene un magro 25° per digitalizzazione ed è per questo che i paesi EU vedono nel Digital Single Market la strategia giusta per intraprendere la scalata e la crescita economica preventivata.

Visione del Digital Single Market è creare le condizioni adatte per soddisfare le possibilità di business aziendale andando incontro a quella fetta di consumatori sempre più attratta dalle offerte raccolte in e-commerce creati e gestiti da altri paesi.

L’idea è di rafforzare l’Europa non solo sul piano economico ma anche su quello decisionale favorendo maggiore consapevolezza sulle opportunità del digitale e sul come definire una cultura adatta per creare un mercato unico digitale trasparente e concorrenziale.

Digital Single Market: i punti fondamentali per mettere in atto la strategia europea

Una volta definiti gli obiettivi (rilancio dell’economia europea nel digitale) il Digital Single Market intende raggiungerli facendo leva:

  • sulla necessità di migliorare l’accesso al digitale omologando i contratti d’acquisto e le norme di tutela per i consumatori. Questo significa trovare una soluzione unica che metta d’accordo tutti evitando il blocco geografico ingiustificato.
  • sul come essere di sostegno allo sviluppo di reti digitali e servizi innovativi. In questo campo entrano in gioco le telecomunicazioni e il tema della sicurezza online che si scontrano con le multinazionali e il bisogno di fornire migliori condizioni d’acquisto e maggiore rispetto della privacy.
  • sul garantire una crescita dell’economia digitale trasparente e responsabile da parte di tutti i soggetti coinvolti. In tal senso la Commissione Europea si muove per definire un registro europeo unico (Cloud Computing) che raccolga fornitori certificati e favorisca lo scambio di informazioni e la collaborazione tra i settori riguardanti la sanità, l’energia e i trasporti.
  • sull’importanza di promuovere una vera e propria società digitale che aumenti il grado di consapevolezza delle regole di comportamento e inclusione nella comunità online per facilitare, di conseguenza, l’accesso al mondo del lavoro.

Sulla base di obiettivi e punti fondamentali, il Digital Single Market si rivela essere una strategia complessa e articolata che non ha a che fare solo con il rilancio dell’economia europea ma anche con il bisogno di definire una vera e propria cultura del digitale corretta e consapevole.

Si riuscirà a mettere in pratica il Digital Single Market mantenendo inalterata la libertà di libero accesso, condivisione e circolazione che contraddistingue il mondo online?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *